GS_CrimeScene3d_H

Tra le varie attività Gianni Spoletti si occupa della ricostruzione della dinamica in 3D dell’evento criminoso, ossia la scena del crimine, intesa come il luogo in cui è stato commesso il delitto o i luoghi in qualche modo riconducibili ad esso al fine di poter svolgere una ricostruzione storica di ciò che è accaduto.

L’analisi metodologica viene svolta con speciali tecniche di elaborazione digitale e strumentazione laser di ultima generazione che trasformano le immagini statiche in immagini in movimento; vengono quindi analizzate e classificate tutte le immagini relative alla scena del crimine dando particolare attenzione a quelle della vittima, delle lesioni e dei reperti, di tutti quegli elementi materiali che contraddistinguono l’atto criminoso nella fase immediatamente successiva alla sua scoperta.

L’analisi criminologica svolta con questa modalità, ha lo scopo di dare un senso, il più logico e reale possibile, a ciò che possa essere accaduto in modo da essere di ausilio e supporto all’indagine in corso.

Questo è reso possibile grazie ad uno dei laboratori di criminologia forense più attrezzato in Italia, quello di Gianni Spoletti, un insostituibile supporto che, con la sua valida e completa esperienza in ambito criminologico, mira a far emergere la verità dopo l’accaduto di un evento criminoso.